UN PORTO OLTRE OGNI LIMITE: Moda, arte e spettacolo per sensibilizzare e sostenere le diversità sociali

Sabato 9 ottobre, ore 20.00 
Piazzale antistante il Terminal Crociere, Sporgente Centrale
Porto di Catania, Via Dusmet sn

Archè - Piazza dei Mestieri partecipa all’evento organizzato dall’Autorità di Sistema della Sicilia Orientale nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Italian Port Days – opening port, life and culture to people”

Moda, arte e spettacolo per sensibilizzare e sostenere le diversità sociali in un quotidiano dove si cerca di ottenere a tutti i costi un posto in prima fila calpestando la dignità dei più fragili.
Nel piazzale antistante il terminal crociere presso lo Sporgente Centrale del Porto di Catania, sabato prossimo, nove ottobre, alle venti, nel pieno rispetto delle norme anticovid, andrà in scena lo spettacolo “Un Porto oltre ogni limite” ideato e diretto da Liliana Nigro docente dell’Accademia di Belle arti di Catania, con la gentile collaborazione ed ospitalità della Catania Cruise Terminal, azienda che gestisce il Terminal delle crociere.

Dallo scorso 10 settembre nei porti italiani, l’iniziativa Italian Port Days – Opening port, life and culture to people, vede gli scali impegnati sia in presenza che in modalità virtuale nella promozione dei rapporti con i territori circostanti ed i cittadini.
“Per cercare di far abbassare le tante troppe barriere relative alle disuguaglianze sociali credo che l’unico antidoto per uscirne davvero migliori sia l’arte come strumento trasversale di unione e collaborazione - dichiara Liliana Nigro direttore artistico dell’evento -, che con una riflessione immediata, veloce e diretta come solo il linguaggio artistico interculturale può arrivare a smuovere e sensibilizzare le coscienze di ognuno di noi”.

Il tema individuato per l’edizione del 2021, che tornerà in presenza per alcune iniziative nei porti, è proprio la sostenibilità sociale, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e con le priorità dell’UE e del PNRR. In questo contesto ricade il progetto di Assoporti e delle AdSP, Women in Transport – the challenge for the Italian Ports, che mira a rafforzare l’impiego delle donne nei porti e a offrire pari opportunità tra donne e uomini.

Una kermesse di moda con oltre 60 abiti, indossati da 25 modelle, dedicati al cinema, alle “Donne Muse”, ai personaggi mitologici, alle eroine del mondo del bel canto con un toccante omaggio alla condizione delle donne afghane.
"Abiti che sono dei veri quadri pittorici, acquarelli velati della moda classica e contemporanea - continua Liliana Nigro coadiuvata dall’associazione PromoPaola - che grazie al Trio Anonimus composto dal violino di Roberto Fabio e Tiziana Coniglio, dal piano di Salvatore Coniglio diventano dei veri monumenti in musica apprezzati a livello internazionale”.
Colonna sonora della serata evento Erika Ragazzi e il suo magico violino elettrico, unico nel suo genere, applaudito anche da Papa Francesco durante un concerto in Vaticano.
Nota preziosa della serata è il momento dedicato all’esibizione di Sofia e Ionella, madre e figlia, “Anime Danzanti”, che insieme alla loro compagna di ballo Adriana, vincono la disabilità di Sofia costretta a vita su una sedia a rotelle a ballare, per amore, per volontà e per sfida.

“Due donne guerriere - continua Liliana Nigro - che dando vita ad un monologo tratto dalla loro autobiografia “Nunet Io e Lei” e ad un ballo dall’alto valore emozionale doneranno ai presenti la certezza che tutti possiamo essere vincenti”.

Interverranno alla serata di gala la Consigliere Regionale di Parità, Margherita Ferro e la Viceprefetto di Catania Sarita Giuffrè, entrambe impegnate a combattere le lotte di genere.
I nostri studenti dei corsi di estetica e acconciatura, con il supporto di docenti tecnici e tutor, cureranno con la loro consueta professionalità trucco e acconciature per le modelle della sfilata!

Il video di Epi Chiovetta che racconta la manifestazione - https://youtu.be/ooA9ygZdwHk 

ARCHÉ - formazione e consulenza

Sede Legale - Corso IV Novembre, 77 - 95122 - Catania (Italia)